Lega Consumatori Frosinone

Associazione a tutela dei diritti degli utenti-consumatori, dal 1971

Frosinone: l’Avvocato Marziale in merito alla vicenda Acea-Ato5

Frosinone: l'Avvocato Marziale in merito alla vicenda Acea-Ato5La Lega Consumatori può dirsi soddisfatta di comunicare agli utenti che è stata finalmente fissata dal Tar di Latina, per il giorno 04/06/2015 l’udienza di merito del ricorso presentato contro il decreto del Commissario ad acta dell’Oste che stabilisce in 75 milioni di euro l’entità delle somme a conguaglio per il periodo 2006-2011.
Proprio in occasione della manifestazione del 27/02/2015 contro il Gestore del Servizio Idrico Integrato Acea Ato 5, promossa dalle associazioni Lega Consumatori, Adoc, Adiconsum e Federconsumatori, nonché dalle maggiori organizzazioni sindacali, il Prefetto Zarrilli si era fatta carico di rappresentare le richiesta avanzate dalle stesse ai fini di una rapida risoluzione della controversia in corso e conseguentemente garantire una maggior tutela dei consumatori (cittadini).
Questi ultimi, infatti, ormai da mesi, subiscono dall’azienda idrica “in regime di monopolio” solleciti di pagamento e minacce di distacco pur avendo presentato un legittimo reclamo avverso le richieste di conguaglio attraverso gli sportelli delle associazioni presenti sul territorio della Provincia di Frosinone.
La Lega Consumatori auspica che a breve ci sarà la decisione del Tar tanto attesa che possa ristabilire un minimo di legalità nell’annosa vicenda Acea-Ato5.

Lega consumatori
Avv Isabella Marziale

tratto da Ciociaria quotidiano

Servizio idrico, Pompeo incontra le associazioni dei consumatori

Servizio idrico, Pompeo incontra le associazioni dei consumatoriFROSINONE (FR)
16 DICEMBRE 2014 ORE 15:55

Il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle Associazioni civiche che avevano richiesto di poter avanzare le proprie ragioni prima della riunione della Consulta d’Ambito (prevista per domani alle ore 12,00) chiamata a prendere importanti decisioni in merito ai rapporti con il Gestore del servizio idrico.

Presenti alla riunione Adiconsum (Maria Pia Datti), Adoc (Silvia Ciacciarelli e Annalisa Quatrucci), Lega Consumatori (Isabella Marziale).

I rappresentanti delle associazioni hanno chiesto al Presidente di farsi portavoce delle istanze delle Associazioni già presso la riunione di Consulta d’Ambito di domani, alla luce delle forti tensioni che si manifestano ormai un po’ in tutto il territorio. Inoltre le associazioni hanno anche chiesto di riattivare l’OTUC (organismo di tutela degli utenti e consumatori) scaduto nello scorso mese di settembre.

“Terrò in stretta considerazione le richieste delle associazioni dei consumatori – ha detto a margine dell’incontro Antonio Pompeo – già da domani, in sede di Consulta d’Ambito. Per quanto riguarda la riattivazione dell’OTUC, ce ne siamo già occupati e presto l’organismo sarà di nuovo funzionante”.

Tratto da il punto a mezzogiorno 

Bollette Acea, Lega Consumatori sollecita l’Autorità che… non risponde


29 novembre 2014
Bollette Acea, Lega Consumatori sollecita l’Autorità che… non risponde
Bollette Acea, Lega Consumatori sollecita l'Autorità che... non risponde

 

FROSINONE – Riferisce l’avvocato Isabella Marziale – Presidente provinciale della Lega Consumatori Frosinone – che è ormai inarrestabile il flusso di utenti che, giornalmente si recano presso gli sportelli dell’associazione presenti sul territorio, per lamentare le continue richieste subite dal gestore idrico, Acea Ato5. Dopo l’arrivo delle mega bollette contenenti l’addebito del conguaglio tariffario 2006-2011 e del deposito cauzionale, impugnate e contestate da numerosissimi utenti, stanno arrivando, puntualmente, i solleciti di pagamento da parte del gestore che, “oltre ad utilizzare il consueto metodo della lettera di messa in mora, si sta servendo anche di società di recupero crediti, le quali, attraverso i loro call center, sollecitano, telefonicamente, il pagamento delle somme contestate dagli utenti, con fare poco corretto. Ci riferiscono i nostri associati – spiega Marziale – che tali operatori, incaricati da Acea, attraverso telefonate con le quali minacciano lo stacco del contatore e quindi dell’utenza, sollecitano gli utenti a pagare quanto contestato e li diffidano dal rivolgersi ad associazioni di consumatori e/o studi legali per contestare le bollette. Sempre in questi giorni, molti utenti ci denunciano che, in alcune zone del territorio, le fatture non vengono recapitate e perciò gli utenti sono costretti a recarsi presso gli uffici di Acea per richiederne copia. Vengono recapitati, invece, Continua

Conguagli tariffari 2006-2011 di Acea su sevizio Idrico, l’autorità per l’energia dice no

FROSINONE (FR)
10 OTTOBRE 2014 ORE 20:03

Dall’avvocato Isabella Marziale, Presidente provinciale di Frosinone della Lega Consumatori riceviamo e pubblichiamo.

“La Lega Consumatori, già da diversi mesi, sta contestando ad ACEA ATO 5 l’illegittimità delle richieste del gestore e le irregolarità presenti nelle bollette che il gestore ha inviato agli utenti per richiedere il pagamento sia dei conguagli tariffari 2006-2011 che del deposito cauzionale.
Il 6 ottobre in merito alla mancanza di chiarezza della fatturazione, si è pronunciata anche l’Autorità dell’energia elettrica gas e servizio idrico, attraverso un comunicato che si riporta integralmente..
“A seguito di alcune segnalazioni degli utenti in materia, si è appreso che alcuni gestori del servizio idrico integrato addebitano in bolletta importi a titolo di conguaglio, relativi a periodi precedenti al trasferimento all’Autorità delle funzioni di regolazione e controllo del settore, – avvenuto in data 6 dicembre 2011 per effetto del D.L. Salva Italia – evidenziando come causale il riferimento alla delibera 643/2013/R/idr.

Tale causale, in base ai principi di trasparenza, non è corretta, dal momento che la quantificazione di tali importi è decisa dall’Ente d’Ambito o dal soggetto competente sulla base del metodo tariffario previgente al trasferimento all’Autorità delle funzioni Continua