Lega Consumatori Frosinone

Associazione a tutela dei diritti degli utenti-consumatori, dal 1971

LA LEGA CONSUMATORI APRE UN DIALOGO CON IL GESTORE DEL SERVIZIO IDRICO PER TUTELARE GLI UTENTI DI ATINA

Risultati immagini per acqua Allo scopo di esaminare le problematiche che stanno interessando in questi giorni gli utenti di Atina, lo scorso 20 giugno vi è stato un incontro tra il Presidente della Lega Consumatori Avv Isabella Marziale e l’Avv Ilenia Vittiglio, referente dello sportello di Atina da una parte ed il Presidente di Acea Dr Stefano Magini ed il Direttore commerciale sig. Paolo Falconi dall’altra. Durante l’incontro sono state sottoposte all’attenzione del gestore del servizio idrico tutte le criticità che si stanno riscontrando sul territorio del Comune di Atina, in seguito al passaggio della gestione del servizio idrico ad AceaAto5, a partire dal mancato o tardivo ricevimento delle fatture da parte degli utenti al fatto che dette fatture sono state emesse sulla base di consumi stimati, senza l’indicazione della lettura iniziale di riferimento da cui far partire il calcolo dei metri cubi consumati realmente dagli utenti. All’esito dell’incontro sono state chiarite le diverse questioni oggetto di dibattito e sono state concordate delle soluzioni a tutela degli utenti di Atina che intendono mettersi in regola con il servizio idrico, regolarizzando la fatturazione al fine di evitare sanzioni e/o altri tipi di problematiche nonché, per gli esercizi commerciali, è stata concordata anche la regolarizzazione delle utenze asservite ai sistemi antincendio, ove questo esistente. Lo sportello della Lega Consumatori ad Atina in Corso Munazio Planco n 357 tel. 0776/691031 mobile 393/0023307 è a disposizione di tutti coloro volessero avere informazioni e volessero mettersi in regola con il servizio idrico.

Il Tour di “Non Fare della Tua Vita un Gioco” a Cassino.

L'immagine può contenere: 2 persone

l Tour di “Non Fare della Tua Vita un Gioco” fa tappa a Cassino : presso il CNGEI  gruppo scout di Cassino  sabato 11 maggio 2019 alle ore 16:00, e presso la Palestra Sportiva Flash Dance di Cassino (FR) Venerdì 24 maggio 2019–h 18.30.

Il progetto Non fare della tua vita un gioco ha fatto tappa presso la Palestra Sportiva Flash Dance di Cassino in provincia di Frosinone e presso il CNGEI gruppo scout,  per incontrare tutti gli interessati e illustrare le attività previste dal progetto. Ottima occasione per avere informazioni di carattere generale sul problema del Gioco d’Azzardo, su quali strumenti sono a disposizione, come poter aiutare chi pensa di essere caduto nella trappola del gioco. Nel corso dell’incontro, inoltre, si illustrerà la fallacia della convinzione di poter vincere facilmente e subito e lo si dimostrerà attraverso l’analisi dei meccanismi nascosti dietro lotterie e Gratta&Vinci. Come mai è così difficile vincere? È questione di sfortuna o ci sono meccanismi e algoritmi ben precisi che NON fanno uscire i nostri numeri?L'immagine può contenere: una o più persone, persone sedute e spazio al chiuso L’appuntamento presso la Palestra Sportiva Flash Dance di Cassino si inserisce in una serie di incontri in corso di svolgimento in numerose città italiane, dedicati all’attività di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini sulla prevenzione al Gioco d’Azzardo. L’incontro è aperto al pubblico e si svolge nell’ambito del progetto Non fare della tua vita un gioco, finanziato dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali (MPLS) e realizzato dalle Associazioni di Consumatori Adiconsum, A.E.C.I. Lazio, Codici e Lega Consumatori in qualità di partner. Maggiori informazioni sul progetto e sulle date nelle diverse città italiane al link:https://www.nonfaredellatuavitaungioco.it/

Anche il Comune di Atina sotto la morsa di Acea Ato5, bollette in acconto… La Lega Consumatori al fianco dei cittadini

Risultati immagini per rubinetto acqua                          La Lega Consumatori informa che, in questi giorni, moltissimi utenti del Comune di Atina (Fr) si stanno rivolgendo ai legali e agli operatori dell’ associazione presso gli sportelli presenti sul territorio e soprattutto presso lo sportello di Atina in Corso Munazio Planco n 357, per chiedere spiegazioni in seguito all’arrivo di bollette idriche che Acea Ato5 s.p.a. ha inviato, in acconto, relativamente al periodo che va dal 19.04.2018 al 10.04.2019.

Vista la mancanza di chiarezza delle bollette, si comunica che la Lega Consumatori, per il tramite dei propri Avvocati, si sta attivando per intraprendere un’azione di reclamo, non solo per i singoli utenti che si stanno rivolgendo agli sportelli dell’associazione ma anche a livello collettivo, tesa a contestare le bollette di cui si parla, chiedendone la sospensione immediata ed attivando, oltre alla procedura di reclamo, se del caso, anche le dovute procedure di conciliazione.

Sul sito della Lega Consumatori Frosinone sono a disposizione i contatti dei consulenti e del legali per chiunque avesse bisogno.

La Lega Consumatori Frosinone apre un nuovo sportello a Cassino

LA LEGA CONSUMATORI FROSINONE APRE UN NUOVO SPORTELLO A CASSINO PRESSO LE ACLI AL CENTRO COMMERCIALE “CENTO VETRINE” IN VIALE DANTE
Il giorno 8 maggio aprirà i battenti lo sportello della Lega Consumatori Frosinone presso la sede delle Acli a Cassino.
Grazie alla convenzione stipulata tra le due associazioni sarà possibile, agli utenti del Caf e del patronato, usufruire di tutti i servizi offerti dalla Lega Consumatori Frosinone a condizioni particolarmente vantaggiose.
L’Associazione consumatori ha allestito un proprio sportello all’interno degli uffici Acli siti in viale Dante a Cassino nel centro commerciale Cento Vetrine, con apertura il mercoledì mattina dalle ore 9,30 alle 12,00 dove sarà disponibile il servizio di consulenza e, su appuntamento, anche un avvocato per le pratiche legali.

Correzione articolo precedente “Valle del sacco tra bonifica e salute…”

Con la presente comunicazione si va a rettificare quanto riportato nel precedente articolo…..:

“Solitamente le tecniche di fitodepurazione non possono da sole essere risolutive del problema della contaminazione dei suoli da lindano e metalli pesanti, poiché la capacità di intercettazione dei contaminanti da parte dell’apparato radicale dell’essenza erbacea a tal fine impiegate si limita agli strati di terreno più superficiali.

Purtroppo, a seguito del percolato lo spessore del terreno coinvolto dal processo di contaminazione è ben maggiore, al punto di poter interessare –ahimè- anche la falda. Questo comporta che le tecniche di phytoremediation devono essere coadiuvate da processi di bonifica più radicali, capaci di interessare gli strati di terreno più profondi. Un efficace esempio a tal riguardo è il soil flushing.